Non ci sono voluti né supplementari né rigori per determinare le due finaliste del campionato nazionale Under 15 A-B. Partita per partita, ecco come è andata e quali sono state le parole degli allenatori a fine gara.

 

GENOA-MILAN 1-2 (cronaca)
Nella prima semifinale l’equilibrio l’ha fatta da padrone. Nella prima frazione il Milan ha tenuto sempre in mano il pallino del gioco, ma da una ripartenza è arrivato il vantaggio del Genoa su una bella iniziativa personale di Fini finalizzata di potenza e precisione da Accornero. A inizio ripresa i rossoneri sono stati bravi e fortunati nel trovare subito il pareggio con una pennellata mancina all’incrocio di Sette. Un gol che ha galvanizzato la squadra di Polistina e forse tarpato le ali ai giocatori di Brunello. A tre minuti dal fischio finale arriva così il gol partita di Anane, abile a vincere un rimpallo in area e trafiggere Ascioti con una gran rasoiata di sinistro.

GIANLUCA POLISTINA – Allenatore Milan Under 15
“Il primo tempo siamo stati sicuramente più contratti, e il merito è anche degli avversari. Sapevo che il Genoa era una squadra molto forte. Una squadra fisica, di frequenza, abile anche tecnicamente e che soprattutto gioca bene al calcio. Nel secondo tempo è scattato qualcosa. Il gol ci ha rimotivato e alla fine abbiamo portato la partita a casa con merito. Le assenze di Marrone e Alesi? Per il Milan sono ragazzi importantissimi, ma chi li ha sostituiti oggi è altrettanto importante. La squadra non è fatta da un singolo. Questa è la squadra dei 2004 e se siamo arrivati sin qui è grazie a tutti i ragazzi. La finale? L’ultima partita è sempre la più difficile. A oggi non abbiamo fatto ancora nulla. Cosa dirò ai ragazzi per motivarli? Si motivano da soli. Se a questa età non trovano da soli le motivazioni, è dura”.

DAVIDE BRUNELLO – Allenatore Genoa Under 15
“La partita è stata veramente molto aperta, ci sono state occasioni da più parti. Gli episodi hanno spostato gli equilibri prima da una parte e poi dall’altra. Nel calcio si vince, si perde e si pareggia, e oggi ci è toccato perdere. I ragazzi hanno fatto una stagione splendida, ma questo vale anche per il Milan e tutte le altre squadre che sono qui. Siamo arrivati a giocarci la semifinale e abbiamo messo in campo tutto quello che siamo in grado di fare, dando assolutamente il massimo. È stata un’esperienza importante sia per i ragazzi che per me. Cosa insegna una sconfitta come questa? È un po’ quello che accade nella vita: le persone inciampano e si devono rialzare, e quando inciampano devono trarre insegnamento da quell’errore. Avere un approccio di questo tipo ci rende consapevoli che la responsabilità è la nostra. Educare il prima possibile questi ragazzi a questa forma mentis credo che possa solo farne degli italiani migliori, pronti a costruire il proprio futuro senza dipendere dagli altri”.

 

NAPOLI-ROMA 0-2 (cronaca)
Nella seconda semifinale la Roma ha pescato decisamente il classico coniglio dal cilindro. Anzi due, e il cilindro in questione è quello di Pagano. Due gol, due magie dalla lunga distanza, che hanno messo in ginocchio il gigante e portato a casa una vittoria netta, meritata e assolutamente contro pronostico. Il Napoli, infatti, sin qui non aveva mai perso, non aveva mai chiuso una partita senza segnare almeno un gol e, soprattutto, contro i giallorossi, in campionato, aveva sempre vinto senza mai subire una rete. Per battere questa corazzata ci voleva la partita perfetta, e per i ragazzi di Tanrivermis partita perfetta è stata.

TUGBERK TANRIVERMIS – Allenatore Roma Under 15
“Abbiamo preparato la partita come una finale? Il Napoli merita assolutamente tanto rispetto ma no, semplicemente quello che abbiamo espresso in campo è il risultato del lavoro di tutta una stagione. I ragazzi hanno iniziato a lavorare bene da agosto e col passare del tempo siamo cresciuti davvero tanto. Negli ultimi due mesi abbiamo spinto ancora di più e questa prestazione dei ragazzi è la naturale conseguenza di tutto questo. Tatticamente abbiamo messo in pratica tutto quello che avevamo preparato, sia in fase di possesso che di non possesso, costruendo sempre il nostro gioco partendo da dietro, uscendo palla al piede anche sotto la pressione degli attaccanti avversari. La doppietta di Pagano? Ha fatto due gol bellissimi, ma per me non è una sorpresa. È un giocatore forte ma non voglio parlare solo di lui. Tutti i ragazzi hanno fatto molto bene in campo, hanno lavorato per la squadra, compresi quelli in panchina che hanno dato il loro sostegno e chi è entrato non ha sbagliato nulla. Il nostro obiettivo, però, non lo abbiamo ancora raggiunto. Giovedì contro il Milan affronteremo un avversario davvero molto forte e preparato e speriamo di giocare bene come abbiamo fatto in questa semifinale”.

GIUSEPPE BEVILACQUA – Allenatore Napoli Under 15
“Classica gara da dentro o fuori? Purtroppo è stata una partita particolare, condizionata da due piccoli errori, cosa che non è da noi, sfruttati entrambi dal loro attaccante che è stato bravo a finalizzare e decidere la partita praticamente da solo. È stato un uno-due fulminante e dopo, con i ragazzi, non è stato facile riprendere la giusta direzione. Per noi la porta, in alcuni momenti, sembrava quasi stregata. Chissà, se fossimo andati noi in vantaggio subito, invece di colpire la traversa, magari la partita avrebbe preso una direzione diversa. Ma ci può stare, il calcio è questo, e loro sono stati bravi a gestire questo doppio vantaggio. Noi abbiamo fatto comunque una buona prestazione e usciamo a testa alta. Il rammarico, indubbiamente, è quello di aver fatto un’annata importante, ma questo deve restare, perché il nostro è stato veramente un cammino eccezionale. Crescere dopo sconfitte come questa ti porta a raggiungere poi diversi obiettivi. Faremo virtù di quanto successo in questa partita e abbiamo ragazzi che per il futuro possono solamente migliorare”.

We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

  • Privacy Policy
  • Cookie strettamente necessari
  • Cookie di rilevamento di terze parti
  • Contenuto video

Privacy Policy

Questo sito utilizza cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito web da parte dei visitatori o per integrare funzionalità di terze parti nel sito (ad esempio, moduli per i commenti o icone di social network che consentono ai visitatori di condividere il contenuto del sito).

Questa sito raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

  • Contattare l’Utente
    Modulo d’iscrizione
    Dati Personali: email, nome, contatto telefonico
  • Statistica
    Statistiche di Aruba
    Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo

Puoi conoscere i dettagli consultando la nostra Privacy e Cookie Policy.

Cookie strettamente necessari

Questi cookie devono essere sempre attivati durante la navigazione del sito.

Cookie di rilevamento di terze parti

Questo sito Web utilizza Google Analytics/ Statistiche di Aruba per raccogliere informazioni anonime come il numero di visitatori del sito in un certo periodo di tempo e le pagine più popolari.

Mantenere abilitato questo cookie ci aiuta a migliorare il nostro sito web.

Contenuto video

Questo sito web utilizza il codice di incorporamento video da Youtube. Questo fornitore di servizi può raccogliere i dati da te per scopi di marketing.